Art for Education – Arte contemporanea made in Pakistan

Art for Education – Arte contemporanea made in Pakistan

Art for Education – Arte contemporanea made in Pakistan

Si è conclusa Domenica al Museo Diocesano la prima retrospettiva italiana di arte contemporanea pakistana.

Art Nomade Milan l’ha visitata per voi

 

 

 

 

 

 

 

 

“Ehi, hai visto la mostra di cui parlano tutti?”

“No, purtroppo non ho fatto in tempo!”

 

Da qualche mese a questa parte mi capita sempre più spesso di sentire questo tipo di conversazione, o di intavolarla io stessa 🙂

Il mondo dell’arte è in costante fermento: le inaugurazioni si susseguono senza sosta, ad un ritmo tale che anche gli operatori del settore faticano a starci dietro.

Certe mostre rimangono aperte per un periodo di tempo limitatissimo: un mese o poco più. 

Così, di volata, nell’ultimo giorno di opening, ho visitato “Art for Education“, al Museo Diocesano Carlo Maria Martini.

Arte contemporanea pakistana…chi mi segue da un po’ sa che se si parla di produzione extraeuropea Art Nomade Milan è sempre in prima linea! 😉

Eppure, mentre esponevo il tema ad altri amanti del genere, ho notato espressioni di profondo stupore.

Effettivamente parlare del Pakistan evoca nella maggioranza delle persone temi non prettamente artistici.

Anche io, del resto, non sapevo bene cosa aspettarmi.

Art for Education si è rivelata una scoperta… in tutti i sensi!

Art for Education – Arte contemporanea made in Pakistan

Ho approfondito la storia di uno stato recente, nato nel 1947, attraversato da numerosi scossoni politici (uno su tutti la divisione del paese del 1971), che si dichiara ufficialmente una repubblica islamica. 

La nazione è inoltre abitata da circa 197 milioni di persone. 

Ma è un dato più di altri ad avermi colpita: il 64% della popolazione ha meno di 30 anni. 

In Italia la percentuale si attesta al 28,4%…cifre che fanno riflettere.

Proprio in questo ambito si inserisce l’importante lavoro di The Citizens Foundation (TCF).

L’organizzazione non governativa pakistana è nata nel 1995 per promuovere l’istruzione femminile.

Nel 2010 è stata poi fondata Italian Friends of TFC: una onlus con sede a Milano che promuove l’impegno educativo di TCF tramite conferenze, incontri ed eventi culturali.

La loro prima mostra risale al Settembre 2017: si trattava delle fotografie di Albertina d’Urso e Alessandro Belgioioso.

Ad Ottobre 2018 è stata invece inaugurata Art for Education, progetto più corposo a cura di Salima Hashmi e Rosa Maria Falvo.

Art for Education – Arte contemporanea made in Pakistan

Abbiamo detto che il Pakistan è un paese abitato da giovani, una nazione recente che ha voglia di progredire e migliorarsi. 

Prova ne è l’esposizione tenutasi al Museo Diocesano: tutti i 60 artisti hanno donato le proprie opere, che sono state battute all’asta.

Il ricavato servirà a TCF per mantenere sette scuole per un intero anno. 

 

 

 

Art for Education - Arte contemporanea made in Pakistan

Art for Education – Arte contemporanea made in Pakistan. Saba Khan, “Fountain with Building: Bureaucratic Dreams”, 2017.

 

Art for Education – Arte contemporanea made in Pakistan

 

 

I creativi di Art for Education differivano per formazione, età e fama, ma nei loro lavori riecheggiava la tecnica miniaturistica, pilastro fondamentale della formazione artistica pakistana.

La simpatica e professionale Beatrice, che mi ha accompagnato nella visita, mi ha dato una lente di ingrandimento per ammirare i dettagli di alcune composizioni.

 

 

 

 

Art for Education - Arte contemporanea made in Pakistan

Art for Education – Arte contemporanea made in Pakistan. Particolare dell’opera di Mina Arham, “Marking Territories”, 2017.

 

 

 

Non era però la miniatura il solo fil rouge delle composizioni esposte: i temi del riciclaggio e della tradizione erano altri due cavalli di battaglia.

Ad esempio il ricordo del passato si univa alla realtà quotidiana ed al vissuto dell’artista nel lavoro di Shakila HaiderFinal Destination (Escaping from Death to Life)“.

 

Art for Education – Arte contemporanea made in Pakistan

 

Art for Education - Arte contemporanea made in Pakistan

Art for Education – Arte contemporanea made in Pakistan. Shakila Haider, “Final Destination (Escaping from Death to Life)”, 2015. Courtesy of Italian Friends of The Citizens Foundation (www.artforeducation.it/it/portfolio).

 

 

 

Shakila è nata nel Balochistan, una delle zone più povere del paese, ed appartiene alla minoranza etnica degli Hazara. La sua gouache su tela simboleggiava una barca che si avvicina alle coste dorate dell’Australia, in cerca di un futuro migliore.

Forza, profondità di significati ed eleganza nell’esporli connotavano tutte le opere esposte.

Dal punto di vista tecnico mi ha incuriosita l’utilizzo della carta wasli e della doratura, elemento che contraddistingueva l’opera di Imran Qureshi, l’artista pakistano più famoso a livello internazionale.

 

 

 

Art for Education - Arte contemporanea made in Pakistan

Art for Education – Arte contemporanea made in Pakistan. Imran Qureshi, “The Magical Spells of Dark and Countless Aeons/Woven into the Fabric of the Heavens”, 2017. Courtesy of Italian Friends of The Citizens Foundation (www.artforeducation.it/it/portfolio).

Art for Education – Arte contemporanea made in Pakistan

 

 

In Pakistan il legame con la tradizione non si esprime solo nella tecnica miniaturistica, ma anche nell’utilizzo del ricamo e dell’arte calligrafica. 

Un passato che è diventato un’occasione di riflessione e rilettura nell’opera di Mahbub JokhioThey are Deaf, Dumb and Blind…!“.

 

 

 

Art for Education - Arte contemporanea made in Pakistan

Art for Education – Arte contemporanea made in Pakistan. Mahbub Jokhio, “They are Deaf, Dumb and Blind…!”, 2014. Courtesy of Italian Friends of The Citizens Foundation (www.artforeducation.it/it/portfolio).

 

 

 

Due testi in uno, nessuno dei due realmente leggibile.

La pagina del Sacro Corano è costituita da 70.000 coriandoli ritagliati a mano dal libro Shah Jo Risalo del poeta sufi Shah Latif.

Il tema della religiosità veniva ripreso anche nelle opere di Imran Mudassar e Euceph Ahmed. Alcune composizioni non sono mai state esposte in patria.

La devozione ci porta a riflettere sulla condizione femminile, facendoci così tornare al punto di partenza, ovvero l’impegno profuso dalla TCF.

Era stupenda e ricca di significati l’opera di Nusra Latif QureshiRed Silks-II“: una donna in abiti vittoriani incorniciata da scritte in urdu e ricoperta di peonie.

In alcune culture questo fiore è simbolo di onore, in altre di vergogna.

In pratica subisce un po’ la stessa sorte di molte donne: considerate simbolo per eccellenza di purezza e fragilità, vengono invece sottoposte a sacrifici e sofferenze disumane. 

 

 

Art for Education – Arte contemporanea made in Pakistan

 

Art for Education - Arte contemporanea made in Pakistan

Art for Education – Arte contemporanea made in Pakistan. Nusra Latif Qureshi, “Red Silks – II”, 2007. Courtesy of Italian Friends of The Citizens Foundation (www.artforeducation.it/it/portfolio).

 

 

 

Se istruisci un bambino, avrai un uomo istruito. Se istruisci una donna, avrai una donna, una famiglia e una società istruita”, sosteneva Rita Levi Montalcini.

Art for Education è stata una mostra di quelle che lasciano il segno. 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.