Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Paratissima: lo spin-off della fiera torinese Artissima approda a Milano

giugno 6 @ 11:00 - giugno 10 @ 22:00

Paratissima: lo spinoff della fiera torinese Artissima approda a Milano

Paratissima: lo spin-off della fiera torinese Artissima approda a Milano

Paratissima: lo spin-off della fiera torinese Artissima approda a Milano

In concomitanza con la Milano Photo Week 2018 nel capoluogo meneghino approda anche Paratissima. Il sottotitolo dell’evento è Through the Black Mirror.

La location è l’ex stabilimento Ansaldo di Via Bergognone 34, BASE, centro nevralgico anche della seconda edizione della settimana della fotografia.

L’art & photo fair è nata nel 2005 come spin-off della celebre fiera d’arte contemporanea Artissima che anche quest’anno si svolgerà a Torino in Novembre.

Dal Piemonte il progetto si è poi allargato a Bologna, Cagliari e Milano con uno sguardo al di là del confine grazie all’evento gemello a Skopje e Lisbona. La volontà è proprio quella di andare oltre i canonici cinque giorni della kermesse torinese, mettendosi in gioco in un contesto dinamico rivolto ad una platea più ampia.

In quest’ottica nasce così Paratissima 360 con il patrocinio dalla Camera di commercio di Torino: un circuito di mostre temporanee durante tutto l’anno.

Paratissima: lo spin-off della fiera torinese Artissima approda a Milano

Le sezioni di Paratissima sono dedicate alle giovani gallerie di arte contemporanea, alla street art, al design, al fashion ed alla fotografia. Particolare attenzione sarà rivolta proprio a quest’ultima, a cui sarà dedicata la sezione Ph.ocus.

Le gallerie milanesi che esporranno sono: Neon Gallery, Roccavintage, ADA,Burning Giraffe, Project Room, Rope Gallery, Studio Bolzani – Galleria Schubert, BART

Ci saranno spazi dedicati alla curatela indipendente e tre special projects di Giovanni Gastel e Franco CurlettoOff the Corner e M10.

Paratissima: lo spin-off della fiera torinese Artissima approda a Milano

Il team di Paratissima descrive così il concept 2018: 

 

“THROUGH THE BLACK MIRROR. A fine giornata, improvvisamente, lo schermo spento del pc muta in specchio nero e opaco che, riluttante nel riflettere qualsiasi volto, rimanda solo un’ombra familiare, un alter ego in perenne ostaggio di lavoro, web e social.L’immagine restituita è incerta e confusa, a tratti grottesca, ma conserva il magico potere di calamitare lo sguardo stanco. Nell’indagare un volto denso di rughe e chiaroscuri, che a sua volta ci scruta, la sorpresa è ritrovarsi all’improvviso da soli, a tu per tu con un autoritratto emerso dalle tenebre dell’inconscio e dell’individualità, laddove, fino a pochi istanti prima, si spalancava un varco verso una dimensione plurale, pubblica, digitale e globale. […] I black mirrors non appartengono a un ambito definito in modo programmatico, non sono specchi reali, ma virtuali, la cui vocazione è scavare dentro gli interlocutori, per mostrare le distorsioni sociali e collettive o intime e private.Sono le verità scomode e l’inconscio, come il disagio contemporaneo e le distopie futuribili, a comparire e a essere messi in scena, situazioni da cui normalmente l’Uomo rifugge e che, a maggior ragione, dovrebbe affrontare.”

 

 

 

DOVE:  • BASE, Via Bergognone 34, 20144 Milano

GIORNI ED ORARI DI APERTURA:  

• 6 –10 GIUGNO 2018

•  Merc. ore 11.00 – 15.00; Giov.-Ven. ore 11.00 – 22.00; Sab. ore 11.00 – 24.00; Dom. ore 11.00 – 18.00

COSTO:  • Ingresso intero € 5,00   • Ingresso gratuito per i minori di 18 anni

• Abbonamento € 10,00