Posts Tagged “Assolombarda”

Milano MuseoCity 2019: si conclude con successo la terza edizione

Milano MuseoCity 2019: si conclude con successo la terza edizione

Milano MuseoCity 2019: si conclude con successo la terza edizione

Nel primo weekend di Marzo, Milano si è trasformata in un unico grande museo. Art Nomade Milan ha seguito per voi alcuni eventi. 

 

 

 

Le istituzioni comunali e l’Associazione MuseoCity hanno fatto, anche quest’anno, un ottimo lavoro: dall’1 al 3 Marzo più di 80 realtà culturali hanno organizzato visite speciali, laboratori per bambini ed esposizioni ad hoc. 

Tutto questo è Milano MuseoCity: una kermesse di 3 giorni dedicata alla valorizzazione dello straordinario patrimonio culturale del capoluogo meneghino.

Nell’edizione 2019 si è addirittura registrato il tutto esaurito per le attività ad iscrizione 😉

Milano MuseoCity 2019: si conclude con successo la terza edizione

Milano custodisce immensi tesori, il più delle volte nascosti anche ai cittadini più accorti. Non a caso, uno degli itinerari MuseoCity si intitolava “Museo Segreto“. Le realtà partecipanti hanno esposto opere ispirate al tema della natura, protagonista dell’edizione 2019. Oltre a questo progetto, curato da Gemma Sena Chiesa, un’altra attività speciale è stata TRAMTRAM, unione di cultura, mobilità green ed inclusione sociale. I membri di Urbanlife hanno illustrato ai visitatori le meraviglie della città individuando 4 percorsi tematici…il tutto scorrazzando sui mezzi ATM. Per non parlare poi delle visite al MAUA, Museo di Arte Urbana Aumentata (di cui avevo già scritto). Invece, il “Giardino di Storie Milanesi“, ha unito in un unico circuito di visita sedici case museo, atelier d’artista e studi di architettura e design. 

Ma cosa avrà scelto di visitare Art Nomade Milan?!

Certo, con maggior tempo a disposizione, avrei partecipato a più eventi possibile. 

Milano MuseoCity 2019: si conclude con successo la terza edizione

Mi sono così concentrata su tre istituzioni:

 

  • Fondazione Luigi Rovati
  • WOW Spazio Fumetto
  • NEWMUSEUM(S)

 

 

Effettivamente il terzo record non fa riferimento ad un museo, ma…lo scoprirete continuando nella lettura 😉

La Fondazione Luigi Rovati è intitolata all’omonimo medico ed imprenditore farmaceutico, grande amante dell’arte classica. Il suo spazio di rappresentanza, udite, udite, diventerà un museo di arte etrusca.

Proprio così: Palazzo Bocconi-Rizzoli Carraro, in Corso Venezia 52, è attualmente interessato da importanti lavori di trasformazione. Addirittura, al di sotto dello stabile, verrà creato uno spazio ipogeo simile agli ambienti sotterranei a cupola tipici delle tombe etrusche. Oltre alla collezione permanente, il futuro Museo di Arte Etrusca ospiterà anche mostre temporanee.

 

 

Milano MuseoCity 2019: si conclude con successo la terza edizione

Milano MuseoCity 2019: si conclude con successo la terza edizione. Urna fittile, produzione chiusina, II sec. a.C.

 

Milano MuseoCity 2019: si conclude con successo la terza edizione

 

Perché ho scelto di visitarlo?! Perché dopo il civico Museo Archeologico e l’Antiquarium, Milano avrà un terzo museo d’arte antica…grazie al mecenatismo privato (e sapete quanto mi è caro il tema ;)). 

La Fondazione Luigi Rovati ha partecipato per la prima volta a Milano MuseoCity e il riscontro è stato positivissimo.

In generale i visitatori hanno apprezzato soprattutto le piccole strutture, normalmente non aperte al pubblico. Sapevate, ad esempio, che a Milano esiste un Museo del Profumo ed un Museo della macchina da scrivere?! 

Ma torniamo al mio elenco.

WOW Spazio Fumetto dista poche centinaia di metri da casa mia.

È un museo dedicato all’illustrazione animata, creato nel 2011 dalla Fondazione Franco Fossati. Tutte le mattine ci passo davanti, ma non c’ero mai entrata. Milano MuseoCity é stata l’occasione giusta ;).

Durante la manifestazione è stato esposto “Il Romanzo di Cipollino”, creato nel 1951 da Gianni Rodari ed illustrato da Raul Verdini.

 

 

 

Milano MuseoCity 2019: si conclude con successo la terza edizione

Milano MuseoCity 2019: si conclude con successo la terza edizione. Gianni Rodari e Raul Verdino, “Il Romanzo di Cipollini” , 1951.

Milano MuseoCity 2019: si conclude con successo la terza edizione

 

Infine, Domenica 3 Marzo, presso la sede di Assolombardaho assistito alla proiezione di “NEWMUSEUM(S)”. Stories of company archives and museums“, documentario di Francesca Molteni

Grazie all’Associazione Italiana Archivi e Musei d’impresa mi sono finalmente chiarita le idee su questo tipo di istituzione culturale 😉

Nei Musei d’Impresa trionfa la “cultura del fare”.

Visitarli ti fa riflettere sull’eredità che lasceremo alle generazioni future. Analizzando gli archivi e le istituzioni aziendali si scoprono le tracce di comunità in cammino verso la modernità, che hanno utilizzato il lavoro come riscatto sociale. 

I Musei d’Impresa sono musei tessili, della cultura contadina, delle arti applicate. Al loro interno si narrano storie di uomini che stanno alla base di un nuovo umanesimo: l'”umanesimo industriale”. Questo sentire può essere molto utile per contrastare il consumo sfrenato ed illogico degli ultimi decenni. 

La sfida è quella di far rivivere questi luoghi, di aprire gli archivi e non confinarli nei sottoscala. Bisogna trasformare i musei in siti di creazione di un nuovo tessuto sociale, facendo evolvere il loro ruolo di location attualmente dedicate solo alla mera esposizione. 

 

Milano MuseoCity 2019: si conclude con successo la terza edizione

 

Milano MuseoCity 2019: si conclude con successo la terza edizione

Milano MuseoCity 2019: si conclude con successo la terza edizione. Una delle illustrazioni contenute nel documentario “NEWMUSEUM(S). Stories of company archives and museums. 

 

 

In questo ambizioso progetto Milano MuseoCity 2019 ha fatto la sua parte.

Io ho deciso di iscrivermi all’associazione.

Voi che ne dite?! 😉 

 

 

 

 

Musei d’Impresa #1: Museo Storico Alfa Romeo – Art Nomade Milan

Musei d’Impresa #1: Museo Storico Alfa Romeo – Art Nomade Milan

Musei d’Impresa #1: Museo Storico Alfa Romeo – Art Nomade Milan

Prosegue l’esplorazione di Art Nomade Milan: dopo la rubrica “Tesori Nascosti” non potevano mancare gli approfondimenti sui Musei d’Impresa.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Che dire…ormai Art Nomade Milan sta diventando grande 😉

Ho festeggiato un anno dall’inizio di questa avventura e di piacevoli sorprese ce ne sono tantissime!

A proposito…vi ricordate che Art Nomade Milan è un marchio, vero?!

Il blog ha quindi assunto una connotazione ben precisa: arte tessile, arte africana, recensioni di libri d’arte, interviste agli artisti, rubrica “Tesori Nascosti” e per finire…la nuova nata: “Musei d’Impresa“.

Nel primo articolo di “Tesori Nascosti” avevamo parlato di tutela e valorizzazione del patrimonio culturale italiano. Spesso ci si affida ad un mecenate che, a sue spese, si occupa di qualche monumento.

Parlando di privato mi sono venute in mente le aziende che investono, promuovono ed addirittura creano musei d’arte. I cosiddetti “musei d’impresa“.

Musei d’Impresa #1: Museo Storico Alfa Romeo – Art Nomade Milan

È da un po’ di tempo che il discorso mi affascina, soprattutto dopo essere entrata in contatto con Museimpresa

L’associazione italiana dei musei e degli archivi d’impresa è promossa da Assolombarda e Confindustria.

L’istituzione è nata nel 2001, con lo scopo di creare una rete di aziende che hanno scelto di valorizzare il loro patrimonio culturale.

Parola d’ordine?! Turismo INDUSTRIALE.

Ebbene sì, dopo i tour eno-gastronomici, abbiamo scoperto che anche gli oggetti prodotti in serie possono essere arte 😉

Da quando il design è stato finalmente “sdoganato”, le creazioni industriali, così come gli impianti di produzione progettati da illustri architetti, hanno iniziato ad attirare l’attenzione del grande pubblico.

In realtà, in tempi non sospetti, ci aveva già pensato il movimento dell’Arts and Crafts.

Musei d’Impresa #1: Museo Storico Alfa Romeo – Art Nomade Milan

Il fenomeno dei musei ed archivi d’impresa italiani è davvero variegato, rappresentando pienamente la nostra storia produttiva ed imprenditoriale.

Sul sito dell’associazione si trovano itinerari, curiosità, oltre all’elenco degli associati, suddivisi per categoria: cibo e benessere, design, economia e società, moda, motori, ricerca ed innovazione

La Lombardia primeggia, con un alto numero di istituzioni presenti sul territorio.

Ed è così che ho scoperto il Museo Storico Alfa Romeo di Arese.

 

 

 

Musei d'Impresa #1: Museo Storico Alfa Romeo - Art Nomade Milan

Musei d’Impresa #1: Museo Storico Alfa Romeo – Art Nomade Milan. Uno dei prototipi esposti nella macro-area Bellezza.

 

 

 

In realtà, anche in questo caso, i social hanno fatto la loro parte: alcuni ragazzi che seguono @artnomademilan me lo hanno consigliato dopo aver notato la mia partecipazione a Milano Auto Classica. La gentilissima Dott.ssa Quaquaro mi ha così invitato a passare un pomeriggio al Museo.

Musei d’Impresa #1: Museo Storico Alfa Romeo – Art Nomade Milan

Il Museo non fa parte di Museimpresa

Negli Anni Sessanta l’azienda automobilistica italiana aveva dedicato una parte del nuovo polo di Arese ad un’esposizione museale, non aperta al pubblico. Dopo la guerra, infatti, gli storici edifici della zona milanese del Portello non bastavano più: si decise quindi per un ampliamento degli stabilimenti nell’hinterland. Vennero edificati gli uffici direzionali, le officine, una pista ed il museo.

Mi rattrista pensare che la parte produttiva sia oggi occupata da uno dei centri commerciali più grandi d’Europa. Anche la pista collaudi è stata acquisita da Finiper SpA.

Inizialmente visitabile solo dai dipendenti e dagli ospiti aziendali, negli Anni Settanta si decise di aprire il Museo su prenotazione. I visitatori erano poche migliaia, ma il patrimonio della casa automobilistica era immenso: più di 270 automobili, prototipi, camion, aerei, motoscafi…e chi più ne ha più ne metta 🙂

Infatti, dovete sapere che l’azienda non ha prodotto solo autovetture: ad esempio, a cavallo delle due guerre mondiali, realizzava motori per aerei. Esistono però anche prototipi per cucine a gas ;).

A causa della grande recessione l’Anonima Lombarda Fabbrica Automobili (A.L.F.A., poi Alfa Romeo) aveva ideato tutta una serie di mobili per la casa.

 

 

Musei d’Impresa #1: Museo Storico Alfa Romeo – Art Nomade Milan

Musei d'Impresa #1: Museo Storico Alfa Romeo - Art Nomade Milan

Musei d’Impresa #1: Museo Storico Alfa Romeo – Art Nomade Milan

 

 

 

Nel 2009 il Museo è stato chiuso definitivamente, ma 110 anni di storia non potevano di certo essere dimenticati!

Con il lancio dell’Alfa Giulia, Fiat Chrysler ha inaugurato il nuovo polo museale, totalmente rinnovato e suddiviso in 3 macro aree (Timeline, Bellezza, Velocità), ciascuna suddivisa in 2 semipiani.

L’obiettivo è avvicinare anche chi non è un grande appassionato di auto, un po’ come me 😉

L’intento sembra raggiunto, viste le presenze da circa 100 paesi diversi. 

Al centro della struttura lo spazio è emblematicamente occupato da una scultura che richiama il DNA dell’impresa.

Il percorso inizia con l’affascinante racconto della storia del marchio e prosegue con le protagoniste di questa avventura: le autovetture.

Sapevate che la prima automobile prodotta dall’Alfa Romeo è del 1910?!

 

 

Musei d’Impresa #1: Museo Storico Alfa Romeo – Art Nomade Milan

Musei d'Impresa #1: Museo Storico Alfa Romeo - Art Nomade Milan

Musei d’Impresa #1: Museo Storico Alfa Romeo – Art Nomade Milan. Macro-area Timeline.

 

 

 

Curiosità: nella macro aerea Timeline è esposta la fidanzata d’Italia in versione speciale.

Fidanzata d’Italia?! Ma naturalmente l’Alfa Giulietta, il simbolo della dolce vita.

La stilista Jole Veneziani aveva collaborato con il brand ed ideato dei modelli “colorati come caramelle” 🙂

Alcune versioni erano state presentate con una collezione di abiti proprio della Veneziani.

 

 

 

Musei d'Impresa #1: Museo Storico Alfa Romeo - Art Nomade Milan

Musei d’Impresa #1: Museo Storico Alfa Romeo – Art Nomade Milan. Alfa Giulietta, 1955, colore ideato in collaborazione con la stilista Jole Veneziani.

Musei d’Impresa #1: Museo Storico Alfa Romeo – Art Nomade Milan

 

 

L’Alfa Romeo non era solo l’auto dei divi del cinema, ma anche di re e principi.

Proseguendo la visita si arriva nell’area Bellezza. Il tour è molto libero, si può salire e scendere, tornare a vedere alcuni modelli, il tutto in totale libertà. Concezione opposta a quei musei strettamente cronologici in cui il visitatore segue un unico percorso fino alla fine.

In questa macro-aerea sono esposte le dream car, prototipi studiati dai più famosi designer italiani. Vengono inoltre elogiate le figure che in azienda si occupavano di modellare le carrozzerie, molto spesso manualmente.

 

 

 

Musei d'Impresa #1: Museo Storico Alfa Romeo - Art Nomade Milan

Musei d’Impresa #1: Museo Storico Alfa Romeo – Art Nomade Milan. 8C 2900 Berlinetta Lungo, 1938.

 

 

 

L’area termina con un approfondimento del rapporto tra la casa automobilistica ed il cinema, per poi lasciare spazio alla parte dedicata alla velocità.

Prima però non potevo farmi scappare l’occasione di uno scatto vicino alla celebre vettura del film “Il Laureato” 😉

 

 

 

 

Musei d'Impresa #1: Museo Storico Alfa Romeo - Art Nomade Milan

Musei d’Impresa #1: Museo Storico Alfa Romeo – Art Nomade Milan. 1600 Spider Duetto, 1966.

 

Musei d’Impresa #1: Museo Storico Alfa Romeo – Art Nomade Milan

 

 

Passando al cuore sportivo, l’Alfa Romeo ha collezionato più di 700 vittorie, con una vera e propria epoca d’oro tra le due guerre mondiali. Il primo campionato di Formula 1 l’ha vinto nel 1950.

Pensate che anche il famosissimo Enzo Ferrari aveva iniziato proprio in Alfa, come pilota, venditore e capo scuderia, rimanendo in azienda fino al 1940. Nel 1947 fonderà la propria società, passando alla storia.

Anche in questa macro-area gli aneddoti curiosi non mancano: nel 1935 i progettisti Alfa avevano ideato un auto con due motori. Sì, avete capito bene!

La bimotore doveva essere più veloce delle vetture del terzo Reich, ed arrivò a sfiorare i 235 km orari.

 

 

 

 

Musei d'Impresa #1: Museo Storico Alfa Romeo - Art Nomade Milan

Musei d’Impresa #1: Museo Storico Alfa Romeo – Art Nomade Milan. La bimotore progettata nel 1935.

Musei d’Impresa #1: Museo Storico Alfa Romeo – Art Nomade Milan

 

 

Il lay out dell’esposizione è avvolgente, con proiezioni ad effetto che catturano gli spettatori.

Le sorprese però non sono ancora finite!

La visita non poteva che concludersi con quella che è una vera e propria “esperienza Alfa Romeo”: 5 postazioni, dotate di visore di realtà virtuale, fanno provare l’ebbrezza di guidare una 4C sulla Pista Prove di Balocco.

Invece, nella sala cinema 4D con poltrone interattive, vengono proiettati filmati dedicati ai successi Alfa.

Il Museo Storico Alfa Romeo di Arese è davvero a misura di ciascun tipo di visitatore: bistrot, possibilità di affittare alcune sale per eventi aziendali, pomeriggio dedicati alle famiglie con attività per bambini. 

In questo primo weekend di Marzo il Museo sarà tra i protagonisti dell’iniziativa Milano MuseoCity 2019.

Molte altre istituzioni potrebbero trarre spunti per rinnovare il proprio lay out ed attirare il pubblico.

Insomma il Museo Alfa Romeo è un’esperienza da non lasciarsi sfuggire anche per chi non è un fanatico di motori!

 

 

 

 

 

 

Go Top

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: